PROTESI MOBILE

Con il termine “protesi mobile” identifichiamo quella branca dell’odontoiatria che sostituisce i denti mancanti tramite manufatti protesici che vengono messi e tolti dal Paziente.

 

La protesi mobile può essere divisa in due categorie:

- quando in un’arcata mancano tutti i denti e quindi si parla di “completo”

- quando in un’arcata residuano ancora alcuni elementi e si parla di “parziale”.

 

La protesi mobile completa è normalmente costituita da una base in resina su cui sono montati dei denti in resina od in ceramica. La stabilità della protesi è data dalla precisione e dall’estensione del contatto con i tessuti.

 

La protesi mobile parziale è normalmente costituita da uno “scheletro” metallico (da cui il nome di protesi scheletrica) che funge da base per la resina su cui vengono montati i denti. La stabilità è data dall’ancoraggio con i denti residui (tramite ganci o attacchi) e, in alcuni casi, dall’appoggio sulla mucosa.